Vai al contenuto principale

Informazioni sul corso - Regolamento 2019

Corso di laurea in Amministrazione aziendale

Presentazione

Obiettivi formativi specifici
Il Corso di Laurea in Amministrazione Aziendale appartiene alla classe delle Lauree universitarie in Scienze Economico-Aziendali (classe LM-77). Il Corso è finalizzato alla formazione di tutte le conoscenze specialistiche, di contenuto sia scientifico che tecnico, necessarie per lo svolgimento di attività lavorative con funzioni di alto livello all'interno delle aziende, nonché alla libera professione e alla consulenza esterna, con particolare riguardo alle competenze amministrativo-contabili, tributarie, al controllo di gestione e alla programmazione. È pertanto evidente, in questo corso di laurea magistrale, il ruolo preminente delle discipline contabili e di quelle giuridiche. Il quadro complessivo dell'offerta formativa di questo corso di laurea magistrale consente al futuro laureato di assolvere a compiti di gestione dell'impresa in una logica giuridico-aziendale, non solo grazie alle conoscenze specialistiche di diritto e di gestione amministrativa dell'azienda ma anche ad un rafforzamento di alcune competenze culturali e professionali dell'area matematica (con applicazioni specifiche alla valutazione dei piani di indebitamento delle imprese) e dell'area economica (con particolare riferimento ai temi di economia della regolazione e della tassazione). Al fine di rafforzare le conoscenze dello studente sono previste, per diversi insegnamenti, attività di supporto alla didattica, esercitazioni pratiche, discussioni di casi aziendali, testimonianze da parte di imprenditori, manager e professionisti e attività seminariali di docenti provenienti da altri Atenei italiani e esteri. Inoltre per consentire agli studenti di spendere le loro competenze sul mercato del lavoro internazionale tra gli obiettivi del CdS vi è l'acquisizione di un buon livello della lingua inglese e l'incoraggiamento all'attività di soggiorno all'estero tramite il programma Erasmus. A completamento di questo percorso formativo, è inoltre previsto lo svolgimento obbligatorio di un tirocinio con un orientamento professionale specialistico.
Descrizione del percorso formativo
Il corso di studio in breve
Il CdLM in Business Administration ha la durata di 2 anni, duranti i quali lo studente deve acquisire 120 crediti formativi. Appartiene alla classe delle Lauree universitarie in Scienze Economico-Aziendali (classe LM-77) e mira a fornire approfondite, qualificate e specializzate conoscenze teoriche, metodologiche e tecnico-professionali nell'area dell'amministrazione, del controllo di gestione, della revisione e della consulenza giuridica e aziendale.
E' pertanto evidente che questo CdS sia finalizzato a formare figure professionali che siano capaci di inquadrare e affrontare taluni dei principali problemi posti dall'amministrazione aziendale con il dovuto grado di autonomia e responsabilità, inserendosi nel mercato del lavoro come esperti qualificati con responsabilità manageriali oppure in veste di consulenti d'impresa e liberi professionisti.
Il corso di laurea prevede due curricula:
- Accounting strategy and control (in lingua inglese);
- Accounting and consulting (in lingua italiana).

Tutti gli aspetti relativi all'organizzazione ed alla gestione del CdLM sono descritti nell'apposito Regolamento didattico, disponibile nel sito web del Dipartimento.
Altre informazioni
Organizzazione del corso

Il corso di Laurea prevede un primo anno comune e la possibilità di scelta, al secondo anno, tra due curricula:

- Curriculum Accounting, Strategy and Control (in lingua inglese)

- Curriculum Accounting and Consulting (in lingua italiana)

e ha durata biennale. Durante il percorso di studio è previsto lo svolgimento di uno stage in una delle oltre 400 aziende convenzionate, operanti a livello nazionale e internazionale. Presso il Dipartimento è attivo un Career Service che offre consulenza agli studenti e garantisce un valido supporto per il raccordo tra Università e mondo del lavoro.



Le prospettive internazionali

Il corso si caratterizza per una forte vocazione internazionale, con oltre 100 Università europee partner nel programma Erasmus + e diverse convenzioni attive con altri Paesi nel resto del mondo. Per ulteriori informazioni www.econ.unipg.it/studiare-all-estero.



DA SAPERE:
l'iscrizione al Corso di Laurea in magistrale in Business Administration consente di svolgere il tirocinio professionale per sei mesi in concomitanza dell'ultimo anno di corso.
Informazioni di contatto
Presidente del Consiglio Intercorso in Economia della sede di Perugia
Marcello Signorelli
marcello.signorelli@unipg.it

Andrea Cardoni
andrea.cardoni@unipg.it
(Responsabile della Qualità del Corso di Laurea BA)

Francesca Picciaia

francesca.picciaia@unipg.it (Responsabile Orientamento del Dipartimento di Economia)
Accesso al corso
Il corso è a libero accesso. Sono in possesso dei necessari requisiti di preparazione personale coloro che hanno conseguito la Laurea Triennale nelle classi L-18 e L-33 con una votazione pari o superiore a 90/110. A coloro che abbiano riportato una votazione inferiore a quella indicata è richiesto il superamento di una prova che si terrà successivamente alla data di ogni sessione di laurea utile alla immatricolazione ai Corsi di Laurea Magistrale.
Requisiti di ammissione
L'accesso al corso di Laurea Magistrale è subordinato al possesso sia di requisiti curriculari predefiniti che di una adeguata preparazione personale.

REQUISITI CURRICULARI
Aver conseguito la laurea di primo livello in una delle seguenti classi o possedere altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dalla Commissione di Accesso:
ex D.M.270:
- laurea nelle classi L-18 Scienza dell'Economia e della gestione aziendale;
- laurea nelle classe L-33 Scienze economiche.
ex D.M. 509/99:
- laurea nelle classi 17 Scienza dell'Economia e della gestione aziendale e 28 Scienze economiche;
- Aver conseguito titolo di studio all'estero in discipline economico/aziendali corrispondente ad una laurea di primo livello.

In mancanza del titolo di laurea richiesto, la Commissione per la verifica dei requisiti di accesso ai CdLM, effettuerà una valutazione preliminare tramite colloquio e analisi del curriculum studiorum del candidato, volta ad accertare il possesso di un numero predeterminato di cfu conseguiti in raggruppamenti di settori scientifico-disciplinari elencati nel dettaglio nel Regolamento del Cds.
In caso di esito negativo della stessa, la Commissione determinerà le eventuali integrazioni curriculari che devono essere acquisite prima della verifica della preparazione personale.


REQUISITI DI PREPARAZIONE PERSONALE
L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata, oltre che al possesso dei requisiti curriculari, anche al superamento di una verifica dell'adeguatezza della preparazione personale del laureato.
Tale verifica è dichiarata positiva, ogni volta che il richiedente abbia conseguito la laurea triennale con una votazione pari o superiore a 90/110.
Coloro che abbiano riportato una votazione inferiore a quella indicata è richiesto il superamento di una prova di verifica, secondo le modalità stabilite nel Regolamento Didattico del CdS.
Per l'accesso al CdS è richiesta inoltre una conoscenza della lingua inglese (livello B1) tale da garantire allo studente la possibilità di seguire un insegnamento in lingua inglese e/o di fruire di materiale didattico in inglese.
Modalità di verifica
Sono diverse le modalità di esame che vengono utilizzate per la verifica dei risultati di apprendimento:
- Esami orali consistenti in quesiti relativi ad aspetti teorici riguardanti le tematiche affrontate nelle singole discipline e volti ad accertare la loro conoscenza e comprensione da parte dello studente, nonchè la capacità di esporne il contenuto.
- Esami scritti di natura teorica, aventi i medesimi contenuti e obiettivi di quelli orali ma svolti in forma scritta. L'accertamento del profitto non potrà avvenire esclusivamente con test a risposta multipla.
- Esami scritti di natura applicativa, consistenti nell'utilizzo delle conoscenze acquisite per la soluzione di casi pratici.
- Esame di laurea che nel caso di questo CdS consiste nella elaborazione e nella discussione, davanti ad una apposita commissione, di una dissertazione scritta originale e a carattere scientifico concordata con il docente relatore. La dissertazione deve essere attinente a una disciplina della quale lo studente ha sostenuto l'esame e che appartenga al proprio percorso formativo, sia del Corso di Laurea di primo livello che del corso di Laurea Magistrale.
Le modalità della verifica dell'apprendimento sono concluse con l'attribuzione di un voto finale unico relativo a tutti i crediti per ogni insegnamento seguito.
Alle prove di idoneità previste nel piano di studi non è assegnata una votazione, ma unicamente un giudizio di approvazione.Limitatamente agli insegnamenti di almeno nove CFU, il docente può disporre prove intermedie in itinere che tuttavia acquisiscono validità giuridica solo con il superamento della prova ufficiale in attesa della quale resta a discrezione del docente stabilire la durata della validità nel tempo delle valutazioni ottenute con una prova intermedia.
Prove di orientamento
Orientamento in ingresso
Per il CdLM il Coordinatore Didattico in collaborazione con il Delegato
all'orientamento del Dipartimento di Economia organizza periodicamente
delle giornate di orientamento rivolte agli studenti del terzo anno della triennale, nonchè ad altri studenti potenzialmente interessati ed in possesso dei requisiti di accesso Tali giornate sono articolate in incontri di presentazione dell'attività didattica con i docenti delle varie aree scientifico-disciplinari, con i rappresentanti degli studenti nei vari organi e in visite guidate nelle strutture del Dipartimento. Al fine di garantire un'opportuna informazione è stato predisposto un opuscolo dell'offerta formativa che viene opportunamente distribuito durante queste sessioni di orientamento.
Queste iniziative vengono appositamente e preliminarmente comunicate agli studenti interessati tramite il loro indirizzario e-mail, il sito web del Dipartimento e la pagina Facebook.

Il Corso di Laurea partecipa attivamente alle iniziative promosse dall'Ateneo a supporto degli studenti in entrata, in itinere e in uscita. Le iniziative fino ad ora realizzate sono
consultabili nel documento allegato.
Contatti, informazioni sulle attività ancora da realizzare sono reperibili al seguente URL: http://www.unipg.it/studenti-futuri




Il Referente del CdS in collaborazione con il Delegato all'orientamento del Dipartimento di Economia organizza periodicamente delle giornate di orientamento rivolte agli studenti del terzo anno della triennale, nonchè ad altri studenti potenzialmente interessati ed in possesso dei requisiti di accesso Tali giornate sono articolate in incontri di presentazione dell'attività didattica con i docenti delle varie aree scientifico-disciplinari, con i rappresentanti degli studenti nei vari organi e in visite guidate nelle strutture del Dipartimento. Al fine di garantire un'opportuna informazione è stato predisposto un opuscolo dell'offerta formativa che viene opportunamente distribuito durante queste sessioni di orientamento.
Queste iniziative vengono appositamente e preliminarmente comunicate agli studenti interessati tramite il loro indirizzario e-mail, il sito web del Dipartimento e la pagina Facebook.
Orientamento e tutorato in itinere
L'orientamento in itinere si esprime attraverso diverse tipologie di erogazione.
In primis c'è quello svolto da tutti i docenti del CdS principalmente durante l'orario di ricevimento ed è rivolto ad aiutare a risolvere problemi di legati alla condizione di studente e al metodo di studio.
Interessa essenzialmente gli studenti iscritti agli anni successivi al primo. Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale il supporto offerto allo studente nel compimento degli studi universitari.
Alcuni esempi di servizi offerti:
- assistenza agli studenti per la compilazione dei piani di studio, in particolare nell'individuazione delle attività a scelta studente;
- informazioni su corsi e seminari accreditati dal CdS;
- assistenza agli studenti per problemi di iscrizione agli appelli e verbalizzazione degli esami attraverso ESSE3.

Il tutorato di sostegno e lo studio assistito sono costituiti è da attività formative indirizzate a migliorare l'apprendimento di alcuni insegnamenti, generalmente quelli del primo anno del CdS. E' svolto dal docente responsabile dell'insegnamento e, sotto la sua responsabilità, dai collaboratori istituzionali ed eventualmente anche da collaboratori ufficiali. Ai fini del tutorato di sostegno, nel caso di insegnamenti particolarmente frequentati, il docente può chiedere, tramite il Consiglio del Corso di Studio, la collaborazione di docenti e ricercatori degli anni successivi di Corso o, comunque, meno impegnati dai rispettivi insegnamenti.

Sono previsti, inoltre, docenti di riferimento incaricati ai quali gli studenti possono rivolgersi in caso di necessità per richiedere un servizio di tutorato personale.

Il Direttore di Dipartimento ha inoltre inoltre nominato un docente responsabile per i servizi a studenti diversamente abili.

Per maggiori informazioni sulle diverse tipologia di tutorato, collegarsi al sito ufficiale del Dipartimento di Economia e del CdS.
Numero degli iscritti
I dati definitivi per l'A.A. 2016/2017 non sono ancora disponibili, ma sulla base della frequenza alle lezioni degli insegnamenti del I anno, si può stimare che i numeri dell'anno precedente saranno confermati.
Risultati in termini di occupabilità
I dati elaborati dimostrano un ottimo posizionamento,
comparativamente alla media di Ateneo, in termini di mercato di lavoro.
Il tasso di placement è infatti alto raggiungendo a cinque anni addirittura il 93%.
Perfino i livelli retributivi sono posizionati a livelli superiori rispetto a quelli di Ateneo.
Sul piano delle competenze acquisite i giudizi sono positivi.
Vai a inizio pagina
Sommario